Stai per richiedere la pubblicazione del tuo corso su imparaqui.

Il team effettuerà un controllo qualitativo e verificherà che i contenuti siano in linea con l'offerta della piattaforma.

Se il corso viene approvato riceverai un messaggio di conferma via email e potrai subito condividerlo e iniziare ad accumulare le commissioni mensili.

Se non ricevi il messaggio di conferma entro 10 giorni lavorativi significa che il corso non è stato approvato.

Pubblica il tuo corso

Domande frequenti

Come funziona l’accesso ai corsi di imparaqui?

Attivando l’abbonamento trimestrale o annuale a imparaqui puoi accedere a tutti i corsi presenti sul sito senza alcun limite. Mantenendo attivo il tuo abbonamento puoi continuare a seguire tutti i corsi, incluse le nuove uscite. Se decidi di interrompere il rinnovo automatico dell’abbonamento, alla scadenza del periodo di iscrizione perdi l’accesso a tutti i corsi. Puoi disattivare o riattivare l’abbonamento a imparaqui direttamente dal tuo account, in qualsiasi momento.

Posso ricevere fattura?

Sì, per ogni acquisto è possibile inserire i propri dati aziendali e scaricare dal proprio account il pdf della fattura che viene generata automaticamente. imparaqui è un’azienda con sede in Francia, i dati aziendali completi, incluso il numero di partita IVA intracomunitario, sono reperibili nel piè di pagina del sito.

Posso disattivare il rinnovo automatico dell’abbonamento?

Sì, puoi disattivare il rinnovo automatico dell’abbonamento in qualsiasi momento direttamente dal tuo account nella sezione dedicata alla gestione dell’abbonamento.

Quali metodi di pagamento posso usare per iscrivermi?

Puoi pagare con Carta di credito (tramite il servizio sicuro internazionale fornito da Stripe) oppure con PayPal.

È possibile scaricare le video lezioni o avere un accesso a vita ai corsi?

No, attualmente non offriamo questa opzione. Mantenendo attivo l’abbonamento a imparaqui si può accedere a tutti i video corsi senza limiti e da qualsiasi dispositivo.

Cosa contengono i corsi online di imparaqui?

I corsi online di imparaqui sono strutturati in video lezioni e sono arricchiti da materiale utile come link, codice, pdf, immagini, template, ecc. Le video lezioni e il materiale annesso sono accessibili 24 ore su 24 senza limiti e da qualsiasi dispositivo.

I corsi online di imparaqui sono sempre aggiornati?

I nostri insegnanti fanno del loro meglio per mantenere aggiornati e funzionali tutti i corsi di imparaqui. È da tenere presente, tuttavia, che imparaqui non garantisce l’aggiornamento dei corsi della piattaforma, e che l’utente accetta di poter trovare errori e/o parti non aggiornate.

Offrite un servizio di assistenza?

No, non offriamo un servizio di assistenza. Puoi postare eventuali domande o condividere la tua esperienza con gli insegnanti e con la community scrivendo direttamente nella sezione commenti presente sotto a ogni corso. È da tenere presente, inoltre, che i nostri insegnanti non sono tenuti a rispondere per forza o a fornire consulenze o assistenza attraverso la community.

Avete una garanzia di rimborso?

Sì, offriamo una garanzia di rimborso. Nel caso in cui i corsi online di imparaqui non dovessero soddisfare a pieno le tue aspettative, puoi contattarci e richiedere un rimborso. Le condizioni da rispettare per poter ricevere il rimborso sono:

  1. Non aver visionato più del 20% per ogni singolo corso su imparaqui.
  2. Inviare la richiesta di rimborso entro e non oltre 14 giorni dalla data di iscrizione a imparaqui.

Un ulteriore caso in cui viene effettuato il rimborso è legato al rinnovo automatico involontario (per dimenticanza di disattivazione), in questo caso il rimborso deve essere richiesto entro 5 giorni dalla data del rinnovo e senza aver visionato nessun corso nel periodo successivo al rinnovo.

Ho altre domande…

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci da questa pagina. Il team sarà felice di rispondere il prima possibile.

Google Site Kit tutorial italiano

Google Site Kit tutorial italiano del nuovo plugin per WordPress che ti consente di integrare gratuitamente i principali servizi Google sul tuo sito.

Se questo tutorial ti sarà di aiuto condividilo con i tuoi amici sui tuoi social preferiti usando i bottoni qui sopra! GRAZIE in anticipo se condividerai ?

AVVISO: se usi WooCommerce con l’integrazione della raccolta dati su Google Analytics, attivando la funzione Google Analytics sul plugin Google Site Kit si potrebbe disattivare il tracciamento dei dati dell’e-commerce, fai prima dei test su un sito di staging!

Tutorial Google Site Kit italiano introduzione

In questo tutorial in italiano su Google Site Kit, ti mostro come configurare il plugin gratuito che ha l’obiettivo di integrare i principali servizi di Google all’interno della bacheca WordPress del tuo sito.

Se sei alle prime armi ti consiglio di seguire passo a passo le istruzioni mostrate nel video tutorial oppure il riassunto dei passaggi scritti qui sotto.

Se vuoi condividere con noi il tuo sito o parlarci del tuo progetto non esitare a scrivere nei commenti in fondo a questo post!

A cosa serve il plugin Google Site Kit?

I principali servizi di Google ti consentono di tenere sotto controllo una serie di statistiche, ad esempio: come vieni trovato su Google, quali sono le parole chiave per trovarti e qual è il rendimento del tuo sito.

In base ai dati che ottieni da questi servizi, puoi così modificare la tua strategia per andare incontro alle ricerche degli utenti e farti trovare con facilità.

Puoi integrare tutte le statistiche all’interno della tua bacheca WordPress grazie a questo plugin gratuito e ufficiale, rilasciato da Google, che ne garantisce qualità e costante aggiornamento.

Puoi trovare il plugin nella directory ufficiale di WordPress, dove potrai trovare elencate le sue principali caratteristiche.

Ecco quali sono, in definitiva, i sei servizi Google racchiusi al suo interno:

  • Google Search Console, per scoprire come gli utenti cercano il tuo sito e quali parole chiave utilizzano.
  • Google Analytics, per tenere traccia della navigazione dei visitatori sulle tue pagine.
  • PageSpeed Insights, per monitorare le performance del tuo sito e sapere come migliorarle.
  • Google AdSense, per misurare il rendimento della pubblicità di Google.
  • Tag Manager, per integrare codici avanzati per il monitoraggio degli eventi sul tuo sito.
  • Optimize, per migliorare l’esperienza e interfaccia utente (UX/UI).

Tutorial Site Kit by Google per WordPress: installazione

Innanzitutto, cerchiamo il plugin andando alla voce “Plugin” della barra sinistra all’interno della bacheca WordPress e selezionando “Aggiungi nuovo”, per poi cercarlo tramite la barra di ricerca in alto a destra.

Clicca “Installa ora” e poi “Attiva”, ti dovrebbe apparire questa schermata.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Se dovessi vedere un messaggio come quello qui sotto, significa che sul tuo sito sono attivi dei plugin di cache, che dovrai disattivare temporaneamente per portare a termine l’installazione.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Dopodiché, clicca su “Start Setup”: verrai reindirizzato sulla pagina iniziale per accedere con il tuo account Google.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Inserisci username e password dell’account prescelto, poi clicca su “Consenti”. Se dovessero apparirti ulteriori pop-up, clicca sempre su “Consenti”.

Continua il procedimento cliccando poi su “Allow”.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Per finire, clicca su “Go to my dashboard”. Il processo di installazione del plugin è terminato!

Proseguiamo ora con le impostazioni della Google Search Control in WordPress.

Google Search Console in WordPress

Il primo elemento che viene connesso in automatico è proprio la Google Search Console.

Google Search Console in WordPress

In alcuni casi potrebbe volerci un po’ di tempo in più per elaborare i dati, non preoccuparti se non avviene immediatamente il collegamento.

Scorrendo la pagina, potrai vedere i dati relativi al tuo sito: parole chiave usate per trovarti, volume delle ricerche e dei click, risultati nella SERP, ovvero la pagina di risultati di Google.

Potrai anche vedere i dati relativi alle singole pagine cercandole tramite la barra di ricerca laterale destra.

Per avere una panoramica generale, ti basterà andare alla voce “Site Kit” nella barra laterale sinistra e poi su “Search Console”.

Per avere dettagli più approfonditi, clicca su “See full stat in Search Console”, ti reindirizzerà alla pagina vera e propria della console.

Passiamo ora a vedere come installare Google Analytics su WordPress.

Google Analytics su WordPress

Proseguiamo con questo Google Site kit tutorial in italiano.

Per impostare correttamente Analytics, vai alla voce “Settings” del plugin, seleziona la tab “Connect more services” e poi “Set up analytics”.

Installare Google Analytics su WordPress

Se hai già creato un account dovrai solo selezionarlo e cliccare su “Consenti” alla richiesta di autorizzazione.

Installare Google Analytics su WordPress

Nel caso in cui invece non lo avessi ancora creato, potrai farlo cliccando su “Crea account”, facendo attenzione ad inserire lo stesso indirizzo utilizzato per la Search Console e per il Google Site Kit in generale.

A questo punto, clicca su “Configure analytics”.

Installare Google Analytics su WordPress

Potrai così avere i dati relativi al traffico sul tuo sito e, in fondo alla pagina, potrai cercare anche quelli delle singole pagine.

Se ti interessano anche i dati relativi agli articoli, andando nella pagina del singolo articolo che ti interessa potrai vedere le statistiche dedicate cliccando su “Site Kit” nella barra in alto.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Tornando nella scheda “Connect more services”, potrai connettere ulteriori elementi di Google Site Kit.

Page Speed Insights in WordPress

Anche per impostare le Page Speed Insights, ti basterà cliccare su “Set Up PageSpeed Insights” e cliccare su “Consenti” per autorizzare il servizio ad accedere ai dati.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Se usi l’hosting SiteGround ti ricordiamo che la funzione di Google Page Speed Insights, per testare la velocità di caricamento delle tue pagine, è integrata nel plugin SG Optimizer.

Google Page Speed WordPress SiteGround SG Optimizer

Google AdSense in WordPress

Ultimo ma non per importanza, per impostare Google AdSense, ti basterà cliccare su “Set Up AdSense” e cliccare su “Consenti” per autorizzare il servizio ad accedere ai dati.

Google Site Kit Tutorial Italiano

Alternative a Google Site Kit per integrare Analytics su WordPress

Siamo molto sodisfatti di come Google Site Kit mostra i dati principali della Search Console.

Per quanto riguarda l’integrazione con Google Analytics invece, questo plugin ha ancora molto lavoro da svolgere se vuole essere alla pari dei suoi competitor.

Se desideri delle funzionalità di integrazione avanzate tra Google Analytics e il tuo sito WordPress, ecco alcuni plugin che potrebbero fare al caso tuo:

  • Monster Insights: per avere un’integrazione avanzata di Google Analytics che tenga conto dei dati dell’e-commerce e delle regole per essere a norma con il GDPR (due punti in cui Google Site Kit è ancora carente).
  • Analytify: altro plugin competo e potentissimo per integrare Google Analytics su WordPress.

Conclusioni e considerazioni sul plugin WordPress Site Kit by Google

Siamo arrivati alla fine di questo tutorial su Google Site Kit, dove abbiamo visto come configurare al meglio un ottimo strumento messo a disposizione gratuitamente da Google per WordPress.

Alla base delle ottime performance di un sito c’è sempre un hosting professionale in grado di sostenere il tuo business, a Imparaqui usiamo e consigliamo: Hosting SiteGround.

Se vuoi accedere ad altre risorse essenziali per la tua attività online, nella Imparaqui Academy trovi ottimi video corsi accessibili 24 ore su 24.

Se vuoi condividere la tua esperienza con Google Site Kit e farmi sapere come ti stai trovando, scrivimi nei commenti!

CONDIVIDI
Default image
Nico Prato

Copywriter e Email Marketing Specialist, sono nel mondo del Web Marketing dal 2017. Solare e intraprendente, vivo come nomade digitale coniugando la passione per il mio lavoro con i viaggi.

2 commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. ciao Pascal,

    ho installato Site Kit. Ho un problema con Ad Sense. Io ho già un account Ad Sense, però non me l’ha rilevato e me ne ha fatto creare uno nuovo… come faccio a eliminarlo e collegare Site kit con Ad Sense esistente?
    grazie
    Sam

    • Ciao Samuele, dovresti trovare l’opzione in SiteKit » Dashboard e andare a disattivare la connessione con AdSense. Una volta sconnesso riattiva la connessione immettendo le credenziali giuste. Dovrebbe farti scegliere l’account Google da collegare in fase di attivazione. Un saluto!

Sblocca l'accesso a centinaia di lezioni online

Accedi immediatamente a tutti i corsi e alla community di imparaqui, senza limiti.