Creare sito WordPress multilingua con Polylang

Crea un sito WordPress multilingua con Polylang, il plugin gratuito per tradurre il tuo sito in tutte le lingue che vuoi. Segui il tutorial in italiano!

Polylang: tutorial in italiano per tradurre e rendere multilingua il tuo sito WordPress

Sito WordPress Multilingua con Polylang

In questo tutorial vediamo come creare un sito multilingua con WordPress. Nella guida che viene mostrata nel video usiamo il plugin Polylang, che, insieme a WPML, è uno dei migliori e più utilizzati plugin per tradurre e gestire siti multilingua con WordPress.

Per consultare la documentazione ufficiale o acquistare la versione premium del plugin puoi andare sul sito: https://polylang.pro/

Se hai domande scrivi nei commenti infondo al post oppure sotto al video su YouTube.

Installare Polylang

Il primo passaggio per rendere il tuo sito WordPress multilingua è quello di installare il plugin Polylang nella sua versione gratuita.

Dopo aver installato Polylang vedrai comparire nella bacheca di WordPress l’opzione “Lingue”, cliccandoci sopra potrai aggiungere tutte le lingue nelle quali vuoi tradurre il tuo sito.

Non dimenticarti in questa fase di aggiungere anche la lingua principale del sito e di impostarla selezionandola con la stellina.

Ricorda poi di cliccare sul link “Puoi impostarli tutti alla tua lingua predefinita” riferito alle pagine e agli articoli del tuo sito per i quali non è stata ancora assegnata una lingua predefinita.

Tradurre le pagine in WordPress con Polylang

Ora che hai installato Polylang e seguito i passaggi descritti sopra, puoi procedere con la traduzione delle pagine del sito!

Se ti rechi ora nell’elenco delle pagine o se ne apri una e clicchi su “Modifica pagina” vedrai che sono comparse delle opzioni che riguardano le lingue e sono evidenziate con le rispettive bandiere.

Clicca sul simbolo + vicino alla lingua in cui vuoi tradurre la pagina e inizia subito a creare la tua pagina tradotta, semplice vero!?

Impostare il menu delle lingue e il selettore di lingua

A questo punto dovrai impostare il menu di navigazione in modo tale che sia diverso per ogni lingua.

Quando l’utente si troverà su una lingua dovrà infatti vedere le relative voci del menu per poter continuare a navigare nel sito restando nella lingua selezionata.

Vai quindi su “Aspetto” » “Menu” e crea un menu diverso per ognuna delle lingua che hai messo a disposizione nel tuo sito WordPress.

Assegna correttamente le posizioni e le lingue.

A questo punto ricorda di inserire il selettore di lingua in ognuno dei menu che hai creato.

Tradurre con Polylang usando i page builder Divi, Elementor & co.

Il processo di traduzione di un sito WordPress se si usano Divi, Elementor o altri page builder è sempre lo stesso.

Grazie a Polylang è sufficiente cliccare sul sibilo “+” nell’opzione “lingua” di ogni pagina e aggiungere i contenuti della pagina tradotta, proprio come se fosse semplicemente una nuova pagina del sito.

Nella versione PRO di Polylang è presente una funzione molto comoda che ti consente di duplicare tutto il contenuto delle pagine che si vogliono tradurre, in questo modo non si dovrà ricostruire da capo la pagina in questione.

Vedi tutte le funzionalità di Polylang PRO » visita il sito ufficiale.

Le impostazioni avanzate di Polylang

Polylang presenta infine delle impostazioni molto utili per rendere completamente multilingua un sito WordPress.

Se clicchiamo su “Lingue” e poi su “Impostazioni” possiamo trovare alcuni strumenti utilissimi:

  • Modifiche dell’URL
  • Individua la lingua del browser
  • Media
  • Tipi di articoli personalizzati e tassonomie
  • Sincronizzazione
  • Compatibilità con WPML
  • Condividi gli slug (versione PRO)
  • Traduci gli slug (versione PRO)
  • Strumenti
  • Codici di licenza (versione PRO)

Vediamo una per una le più importanti tra queste funzioni e analizziamo nel dettaglio a cosa servono durante la creazione di un sito WordPress multilingua.

Modifiche dell’URL

Questa opzione di Polylang ti consente di gestire tutte le modalità di strutturare gli URL per il tuo sito multilingua:

  1. Gli URL non vengono modificati, cambia solo il contenuto delle pagine
  2. La lingua viene impostata tramite sottocartella nei permalink, es: nomesito.com/en/page-title
  3. La lingua viene impostata come sottodominio: en.nomesito.com/page-title
  4. Gestire sito multilingua su due domini diversi

Inoltre si può scegliere se lasciare l’indicazione della lingua principale nell’URL oppure nasconderla.

Individua la lingua del browser

Questa funzionalità permette di lasciare attiva l’opzione attraverso la quale il plugin Polylang individua in modo automatico la lingua impostata sul browser del visitatore.

Media

L’opzione media vi servirà per scegliere se rendere traducibili o meno i media del vostro sito.

Tipi di articoli personalizzati e tassonomie

Configurando questa opzione si può scegliere se attivare o meno le traduzioni per i custom post types del nostro sito WordPress.

Questa opzione è utile, per esempio, se si vogliono rendere traducibili le pagine di prodotto di WooCommerce.

Sincronizzazione

Questa è una delle opzioni più importanti di Polylang. Qui possiamo selezionare quali metadati sincronizzare tra le varie traduzioni.

Esempio: creiamo due categorie per gli articoli, una in italiano (Migliori Plugin WordPress) e la sua corrispettiva in inglese (Best WordPress Plugins). Ora creiamo un articolo che appartiene alla prima categoria (Migliori Plugin WordPress), se non attiviamo la sincronizzazione delle tassonomie, allora, nel momento in cui creiamo la traduzione in inglese dell’articolo, questo rimarrà senza categoria e dovrò assegnarla io manualmente, se invece attivo la sincronizzazione, l’articolo tradotto in inglese verrà automaticamente assegnato alla rispettiva categoria inglese (Best WordPress Plugins).

Per approfondire questi aspetti ti consigliamo di leggere la relativa sezione della documentazione di Polylang.

Tradurre le stringhe di WordPress

Cliccando su “Lingue” e poi su “Traduzioni delle stringhe” possiamo accedere alla schermata che ci consente di tradurre alcuni aspetti importantissimi di un sito WordPress:

  • Stringhe di WordPress: per tradurre titolo e motto del sito, formato data, ecc.
  • Stringhe dei Widget: per la traduzione di alcuni elementi dei Widget
  • Stringhe degli slug: servono per la traduzione di slug come quello delle categorie, dei tag, delle pagine autore, ecc. (disponibile solo nella versione PRO)
  • Stringhe di temi e plugin: alcuni temi e plugin mettono a disposizione alcune stringhe per poter essere tradotti nella lingua desiderata.

Per approfondire sulle stringhe puoi cliccare sul link qui sotto:

Siamo giunti alla fine di questo tutorial su come creare un sito multilingua con WordPress usando il plugin Polylang.

Se hai bisogno di tradurre solo alcune parti del tuo sito puoi anche dare un’occhiata al plugin Loco Translate che ti permette di tradurre piccole porzioni di plugin e temi nella lingua che desideri. A Imparaqui lo usiamo spesso per tradurre in italiano stringhe di plugin che sono disponibili solo in inglese.

Ecco infine alcuni link utili per la tua comunicazione e il tuo business con WordPress:

Iscriviti alla Community di Imparaqui 👉https://imparaqui.it/community
Scopri i migliori page builder per WordPress 👉https://imparaqui.it/migliori-page-builder-wordpress-2019-la-guida-completa/
Scopri il nostro corso WordPress gratuito! 👉https://imparaqui.it/corsi/wordpress-essentials/

Scrivi nei commenti se hai domande o suggerimenti, rispondiamo a tutti se possiamo!

Un saluto dal team di Imparaqui

3 risposte

  1. Utilissimo, appena provato e configurato ma ho un problema che non riesco a risolvere con il menu a tendina… Ti allegherei uno screen ma non credo si possa, praticamente avendo inserito 3 lingue, nel menu a tendina non c’è verso di raggiungere la 3 voce, il menu si chiude! Ho provato a posizionarmi in ogni angolo ma niente… E’ un bug o sono io che sbaglio qualcosa?

    1. Ciao Claudio, se vuoi condividere uno screenshot lo puoi fare tramite Imgur. In ogni caso se si tratta di un bug puoi scrivere via chat al servizio assistenza sul sito della Elegant Themes per segnalare la cosa. Un saluto dal team di Imparaqui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è stato di aiuto?

Condividi questo post con i tuoi amici!

Pascal Claro fondatore di Imparaqui e della Imparaqui Academy

YouTube Live!

Tutte le news su WordPress 5.3

Scrivi la tua recensione su Imparaqui!
Ti piacciono i nostri corsi?

Facci sapere! Siamo curiosi di leggere il tuo feedback sui corsi che hai seguito e sulla tua esperienza sul sito!

N.B. Il modulo sopra stante può essere usato unicamente per inviare recensioni su Imparaqui e i corsi. Inviando la recensione accetti che la stessa, corredata del tuo nome (senza cognome) e eventuale immagine Gravatar, possa comparire eventualmente in altre parti del sito e/o sui canali social di Imparaqui.