Stai per richiedere la pubblicazione del tuo corso su imparaqui.

Il team effettuerà un controllo qualitativo e verificherà che i contenuti siano in linea con l'offerta della piattaforma.

Se il corso viene approvato riceverai un messaggio di conferma via email e potrai subito condividerlo e iniziare ad accumulare le commissioni mensili.

Se non ricevi il messaggio di conferma entro 10 giorni lavorativi significa che il corso non è stato approvato.

Pubblica il tuo corso

Domande frequenti

Come funziona l’accesso ai corsi di imparaqui?

Attivando l’abbonamento trimestrale o annuale a imparaqui puoi accedere a tutti i corsi presenti sul sito senza alcun limite. Mantenendo attivo il tuo abbonamento puoi continuare a seguire tutti i corsi, incluse le nuove uscite. Se decidi di interrompere il rinnovo automatico dell’abbonamento, alla scadenza del periodo di iscrizione perdi l’accesso a tutti i corsi. Puoi disattivare o riattivare l’abbonamento a imparaqui direttamente dal tuo account, in qualsiasi momento.

Posso ricevere fattura?

Sì, per ogni acquisto è possibile inserire i propri dati aziendali e scaricare dal proprio account il pdf della fattura che viene generata automaticamente. imparaqui è un’azienda con sede in Francia, i dati aziendali completi, incluso il numero di partita IVA intracomunitario, sono reperibili nel piè di pagina del sito.

Posso disattivare il rinnovo automatico dell’abbonamento?

Sì, puoi disattivare il rinnovo automatico dell’abbonamento in qualsiasi momento direttamente dal tuo account nella sezione dedicata alla gestione dell’abbonamento.

Quali metodi di pagamento posso usare per iscrivermi?

Puoi pagare con Carta di credito (tramite il servizio sicuro internazionale fornito da Stripe) oppure con PayPal.

È possibile scaricare le video lezioni o avere un accesso a vita ai corsi?

No, attualmente non offriamo questa opzione. Mantenendo attivo l’abbonamento a imparaqui si può accedere a tutti i video corsi senza limiti e da qualsiasi dispositivo.

Cosa contengono i corsi online di imparaqui?

I corsi online di imparaqui sono strutturati in video lezioni e sono arricchiti da materiale utile come link, codice, pdf, immagini, template, ecc. Le video lezioni e il materiale annesso sono accessibili 24 ore su 24 senza limiti e da qualsiasi dispositivo.

I corsi online di imparaqui sono sempre aggiornati?

I nostri insegnanti fanno del loro meglio per mantenere aggiornati e funzionali tutti i corsi di imparaqui. È da tenere presente, tuttavia, che imparaqui non garantisce l’aggiornamento dei corsi della piattaforma, e che l’utente accetta di poter trovare errori e/o parti non aggiornate.

Offrite un servizio di assistenza?

No, non offriamo un servizio di assistenza. Puoi postare eventuali domande o condividere la tua esperienza con gli insegnanti e con la community scrivendo direttamente nella sezione commenti presente sotto a ogni corso. È da tenere presente, inoltre, che i nostri insegnanti non sono tenuti a rispondere per forza o a fornire consulenze o assistenza attraverso la community.

Avete una garanzia di rimborso?

Sì, offriamo una garanzia di rimborso. Nel caso in cui i corsi online di imparaqui non dovessero soddisfare a pieno le tue aspettative, puoi contattarci e richiedere un rimborso. Le condizioni da rispettare per poter ricevere il rimborso sono:

  1. Non aver visionato più del 20% per ogni singolo corso su imparaqui.
  2. Inviare la richiesta di rimborso entro e non oltre 14 giorni dalla data di iscrizione a imparaqui.

Un ulteriore caso in cui viene effettuato il rimborso è legato al rinnovo automatico involontario (per dimenticanza di disattivazione), in questo caso il rimborso deve essere richiesto entro 5 giorni dalla data del rinnovo e senza aver visionato nessun corso nel periodo successivo al rinnovo.

Ho altre domande…

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci da questa pagina. Il team sarà felice di rispondere il prima possibile.

Creare sito WordPress multilingua con Polylang

Crea un sito WordPress multilingua con Polylang, il plugin gratuito per tradurre il tuo sito in tutte le lingue che vuoi. Segui il tutorial in italiano!

Polylang: tutorial in italiano per tradurre e rendere multilingua il tuo sito WordPress

Sito WordPress Multilingua con Polylang

In questo tutorial vediamo come creare un sito multilingua con WordPress. Nella guida che viene mostrata nel video usiamo il plugin Polylang, che, insieme a WPML, è uno dei migliori e più utilizzati plugin per tradurre e gestire siti multilingua con WordPress.

Per consultare la documentazione ufficiale o acquistare la versione premium del plugin puoi andare sul sito: https://polylang.pro/

Se hai domande scrivi nei commenti infondo al post oppure sotto al video su YouTube.

Installare Polylang

Il primo passaggio per rendere il tuo sito WordPress multilingua è quello di installare il plugin Polylang nella sua versione gratuita.

Dopo aver installato Polylang vedrai comparire nella bacheca di WordPress l’opzione “Lingue”, cliccandoci sopra potrai aggiungere tutte le lingue nelle quali vuoi tradurre il tuo sito.

Non dimenticarti in questa fase di aggiungere anche la lingua principale del sito e di impostarla selezionandola con la stellina.

Ricorda poi di cliccare sul link “Puoi impostarli tutti alla tua lingua predefinita” riferito alle pagine e agli articoli del tuo sito per i quali non è stata ancora assegnata una lingua predefinita.

Tradurre le pagine in WordPress con Polylang

Ora che hai installato Polylang e seguito i passaggi descritti sopra, puoi procedere con la traduzione delle pagine del sito!

Se ti rechi ora nell’elenco delle pagine o se ne apri una e clicchi su “Modifica pagina” vedrai che sono comparse delle opzioni che riguardano le lingue e sono evidenziate con le rispettive bandiere.

Clicca sul simbolo + vicino alla lingua in cui vuoi tradurre la pagina e inizia subito a creare la tua pagina tradotta, semplice vero!?

Se hai già creato la tua pagina tradotta duplicandola a mano, potrai collegarla alla sua pagina nella lingua originaria usando il box che trovi vicino al “+”, se inizi a digitare il titolo della pagina ti comparirà nel box e potrai selezionarla per vincolare le due pagine.

Impostare il menu delle lingue e il selettore di lingua

A questo punto dovrai impostare il menu di navigazione in modo tale che sia diverso per ogni lingua.

Quando l’utente si troverà su una lingua dovrà infatti vedere le relative voci del menu per poter continuare a navigare nel sito restando nella lingua selezionata.

Vai quindi su “Aspetto” » “Menu” e crea un menu diverso per ognuna delle lingua che hai messo a disposizione nel tuo sito WordPress.

Assegna correttamente le posizioni e le lingue.

A questo punto ricorda di inserire il selettore di lingua in ognuno dei menu che hai creato.

Tradurre con Polylang usando i page builder Divi, Elementor & co.

Il processo di traduzione di un sito WordPress se si usano Divi, Elementor o altri page builder è sempre lo stesso.

Grazie a Polylang è sufficiente cliccare sul sibilo “+” nell’opzione “lingua” di ogni pagina e aggiungere i contenuti della pagina tradotta, proprio come se fosse semplicemente una nuova pagina del sito.

Nella versione PRO di Polylang è presente una funzione molto comoda che ti consente di duplicare tutto il contenuto delle pagine che si vogliono tradurre, in questo modo non si dovrà ricostruire da capo la pagina in questione.

Vedi tutte le funzionalità di Polylang PRO » visita il sito ufficiale.

Le impostazioni avanzate di Polylang

Polylang presenta infine delle impostazioni molto utili per rendere completamente multilingua un sito WordPress.

Se clicchiamo su “Lingue” e poi su “Impostazioni” possiamo trovare alcuni strumenti utilissimi:

  • Modifiche dell’URL
  • Individua la lingua del browser
  • Media
  • Tipi di articoli personalizzati e tassonomie
  • Sincronizzazione
  • Compatibilità con WPML
  • Condividi gli slug (versione PRO)
  • Traduci gli slug (versione PRO)
  • Strumenti
  • Codici di licenza (versione PRO)

Vediamo una per una le più importanti tra queste funzioni e analizziamo nel dettaglio a cosa servono durante la creazione di un sito WordPress multilingua.

Modifiche dell’URL

Questa opzione di Polylang ti consente di gestire tutte le modalità di strutturare gli URL per il tuo sito multilingua:

  1. Gli URL non vengono modificati, cambia solo il contenuto delle pagine
  2. La lingua viene impostata tramite sottocartella nei permalink, es: nomesito.com/en/page-title
  3. La lingua viene impostata come sottodominio: en.nomesito.com/page-title
  4. Gestire sito multilingua su due domini diversi

Inoltre si può scegliere se lasciare l’indicazione della lingua principale nell’URL oppure nasconderla.

Individua la lingua del browser

Questa funzionalità permette di lasciare attiva l’opzione attraverso la quale il plugin Polylang individua in modo automatico la lingua impostata sul browser del visitatore.

Media

L’opzione media vi servirà per scegliere se rendere traducibili o meno i media del vostro sito.

Tipi di articoli personalizzati e tassonomie

Configurando questa opzione si può scegliere se attivare o meno le traduzioni per i custom post types del nostro sito WordPress.

Questa opzione è utile, per esempio, se si vogliono rendere traducibili le pagine di prodotto di WooCommerce.

Sincronizzazione

Questa è una delle opzioni più importanti di Polylang. Qui possiamo selezionare quali metadati sincronizzare tra le varie traduzioni.

Esempio: creiamo due categorie per gli articoli, una in italiano (Migliori Plugin WordPress) e la sua corrispettiva in inglese (Best WordPress Plugins). Ora creiamo un articolo che appartiene alla prima categoria (Migliori Plugin WordPress), se non attiviamo la sincronizzazione delle tassonomie, allora, nel momento in cui creiamo la traduzione in inglese dell’articolo, questo rimarrà senza categoria e dovrò assegnarla io manualmente, se invece attivo la sincronizzazione, l’articolo tradotto in inglese verrà automaticamente assegnato alla rispettiva categoria inglese (Best WordPress Plugins).

Per approfondire questi aspetti ti consigliamo di leggere la relativa sezione della documentazione di Polylang.

Tradurre le stringhe di WordPress

Cliccando su “Lingue” e poi su “Traduzioni delle stringhe” possiamo accedere alla schermata che ci consente di tradurre alcuni aspetti importantissimi di un sito WordPress:

  • Stringhe di WordPress: per tradurre titolo e motto del sito, formato data, ecc.
  • Stringhe dei Widget: per la traduzione di alcuni elementi dei Widget
  • Stringhe degli slug: servono per la traduzione di slug come quello delle categorie, dei tag, delle pagine autore, ecc. (disponibile solo nella versione PRO)
  • Stringhe di temi e plugin: alcuni temi e plugin mettono a disposizione alcune stringhe per poter essere tradotti nella lingua desiderata.

Per approfondire sulle stringhe puoi cliccare sul link qui sotto:

Siamo giunti alla fine di questo tutorial su come creare un sito multilingua con WordPress usando il plugin Polylang.

Se hai bisogno di tradurre solo alcune parti del tuo sito puoi anche dare un’occhiata al plugin Loco Translate che ti permette di tradurre piccole porzioni di plugin e temi nella lingua che desideri. A Imparaqui lo usiamo spesso per tradurre in italiano stringhe di plugin che sono disponibili solo in inglese.

Ecco infine alcuni link utili per la tua comunicazione e il tuo business con WordPress:

Iscriviti alla Community di Imparaqui ?https://imparaqui.it/community
Scopri i migliori page builder per WordPress ?https://imparaqui.it/migliori-page-builder-wordpress-2019-la-guida-completa/
Scopri il nostro corso WordPress gratuito! ?https://imparaqui.it/corsi/wordpress-essentials/

Scrivi nei commenti se hai domande o suggerimenti, rispondiamo a tutti se possiamo!

Un saluto dal team di Imparaqui

CONDIVIDI
Default image
Pascal Claro

Esperto WordPress, YouTuber, Marketer, Cantautore, Poeta, Creativo. Ho fondato e gestisco la scuola online imparaqui.it dove puoi trovare numerosi corsi online per potenziare business, creatività e lifestyle. Ti consiglio di iscriverti alla newsletter di imparaqui per ricevere tutti gli aggiornamenti importanti!

12 commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. salve ho seguito le istruzioni ( credo) e installato Polylang sul mio sito (WP_Bellevue con il page builder elementor), Eppure non mi carica la pagina inglese . se provo ad accedere dall’esterno non carica la pagina . Cosa mi suggerite?

  2. Ciao, facendo delle prove riscontro un problema, quando seleziono una voce da un menu di una lingua diversa mi riporta sempre all’italiano non capisco come risolvere…qualche idea ?

    • Ciao Riccardo, controlla che nel menu della lingua selezionata siano inserite le voci della lingua corrispondente. Se hai verificato questo aspetto e riscontri ancora un errore puoi scrivere all’assistenza gratuita di Polylang da qui: supporto gratuito Polylang. Un saluto dal team di imparaqui

  3. Ciao, ho un sito wordpress con circa 70 pagine. Ho realizzato il sito interamente in inglese ed ora mi serve la traduzione di tutte le pagine in italiano. Ho installato Polylang ed anche Lingotek sperando di poter tradurre le pagine in automatico per poi fare tutte le correzioni dei testi in manuale. Purtroppo nella traduzione in automatico delle pagine non viene mantenuta la struttura della pagina stessa… e non capisco se è un problema di incompatibilità del tema (Make) con questi plugin o se è un problema di impostazioni (ho utilizzato “builder template” nelle pagine in inglese pubblicate e la pagina in italiano viene reimpostata in “template standard” perdendo parte dei contenuti). Grazie.

  4. Ciao! Con il plugin di Polylang installato correttamente riesco agilmente a tradurre tutte le pagine ma non mi compare l’opzione “selettore lingua nel menu” quindi non posso mettere le bandiere/nomi per cambiare la lingua! C’è un metodo per farlo comparire?
    Il problema potrebbe essere l’utilizzo di un tema creato con Colibry e poi modificato con Elementor?

    Grazie

    • Ciao Camilla, per attivare l’opzione vai nella pagina del Menu e clicca in alto a destra su “Impostazioni schermata” da lì vedrai che compare l’opzione per abilitare o meno il selettore di lingua. Un saluto 😉

  5. Ciao! Ma tendenzialmente tutti i temi premium (spesso pagebuilder) sono compatibili con polylang? Se trovo compatibilità per wpml posso star tranquilla che potrà essere compatibile anche con polylang?
    Grazie! Tutorial utilissimo!! 😉

  6. Utilissimo, appena provato e configurato ma ho un problema che non riesco a risolvere con il menu a tendina… Ti allegherei uno screen ma non credo si possa, praticamente avendo inserito 3 lingue, nel menu a tendina non c’è verso di raggiungere la 3 voce, il menu si chiude! Ho provato a posizionarmi in ogni angolo ma niente… E’ un bug o sono io che sbaglio qualcosa?

    • Ciao Claudio, se vuoi condividere uno screenshot lo puoi fare tramite Imgur. In ogni caso se si tratta di un bug puoi scrivere via chat al servizio assistenza sul sito della Elegant Themes per segnalare la cosa. Un saluto dal team di Imparaqui!

    • Ciao Pascal,
      Sono un webmaster e da qualche anno son passato a WordPress.
      Ho seguito il tuo bel tutorial, installando il plugin polylang e traducendo l’intero mio sito in 4 lingue diverse.
      Unico problema che non riesco a risolvere è la traduzione del footer generato con elementor pro ed assegnato all’intero sito.
      Praticamente per interderci, il footer resta in italiano su tutte le pagine.
      Anche avendo creato la pagina footer inglese, ancorata all’originale italiano, il risultato non cambia.
      Il footer è immutabile.
      Qualche dritta in merito?
      Grazie

Sblocca l'accesso a centinaia di lezioni online

Accedi immediatamente a tutti i corsi e alla community di imparaqui, senza limiti.